Bullismo e Cyberbullismo

Formatrice: Laura Emanuel
Durata: 9 ore
Date incontri: 2017/18
Luogo: sede associativa, via del Carmine 27 (Torino)

“La scuola fa male”. Con questa espressione un’alunna di 5° scuola primaria, interveniva sul tema della violenza nella scuola affermando le sue convinzioni, peraltro condivise da tutta la classe. La violenza che fa male è quella inattesa, spesso legittimata, quella che serpeggia in comportamenti vessatori, quella che si nasconde tagliente nei pregiudizi, quella che allontana e umilia. Il comportamento violento, quando diventa linguaggio, stile di comunicazione e di relazione in classe, non è mai individuale ma è espressione di un malessere che coinvolge la scuola, tutti coloro che operano in essa. Il bullismo non è mai espressione violenta di un singolo ma azione comune da parte di coloro che assistono indifferenti, che sanno ma tacciono, che si aggregano intorno a colui che usa il consenso del gruppo come strumento di potere per annientare chi non si piega. A scuola non basta parlare di bullismo, occorre riconoscere i comportamenti di cui si alimenta e da cui si sviluppa, senza illudersi che riguardino altri.

Il corso si rivolge a Dirigenti e Insegnanti della scuola primaria e secondaria di 1° e 2° grado.

Obiettivo del corso è offrire conoscenze e strumenti utili a comprendere, riconoscere, gestire e contrastare l’insorgere di comportamenti violenti e vessatori nella scuola, da parte di qualunque soggetto in essa coinvolto e volti a ledere il clima, le relazioni e la dignità della persona.